MARENIA D’INVERNO – 6 Gennaio 2019

WALKING LIFE & BAREFOOTING-GROUNDING

Lungomare Marina di  Pisa

II° appuntamento di 6, da Dicembre, la prima domenica di ogni mese WALKING-LIFE è in MARENIA DÌ INVERNO con il contributo del Comune di Pisa. Saranno proposte camminate di Fitwalking associate a Session di QIGONG, YOGA, BIODANZA, LIU ZI YE:BENESSERE IN MOVIMENTO.

In collaborazione con la ROSA DEI VENTI che ospiterà a fine percorso sul suo ROOFTOP la conclusione delle uscite in modo da godere a pieni polmoni e a pieni occhi della vista meravigliosa del nostro Mare al Tramonto, con “assaggi” di discipline olistiche effettuate en plain-air a conclusione dell’incontro.

 Domenica 6 Gennaio la a 4 KM, Lungomare di Marina di Pisa

Alcune foto di Domenica:

Questo slideshow richiede JavaScript.

WALKING LIFE & BAREFOOTING con MARZIA MAESTRI – ha studiato Riflessologia Tradizionale Cinese del piede, disciplina che, oltre al massaggio, considera il camminare a piedi nudi una delle pratiche di lunga vita.

Camminare a piedi nudi è efficace per il benessere e l’equilibrio di tutto il corpo; significa in pratica “mettersi a terra”, dove il corpo assorbe elettroni negativi attraverso la pianta dei piedi, recuperando energia e riattivando la circolazione, contribuendo a migliorare i dolori cronici e, in alcuni casi, i disturbi del sonno”. Vivere scalzi?
Chiaramente, in medio stat virtus come già insegnavano i latini, quindi è fondamentale trovare l’equilibrio, sociale e comportamentale, che si pone tra i due estremi: con scarpe e senza scarpe, è lo spunto proposto affinché  ognuno trovi la sua armonia. Camminare a piedi nudi risulta addirittura indispensabile nei bambini per la stimolazione sensoriale della pianta dei piedi, sia per quanto riguarda lo sviluppo della propriocettività (la capacità di riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio e lo stato di contrazione dei muscoli anche senza il supporto della vista. Ad esempio le ginnaste e ballerine) come per la strutturazione dell’arcata plantare. Diventa quindi essenziale per il corretto sviluppo delle cavità dei piedi, della postura e della colonna vertebrale. Per gli adulti, invece, contribuisce a mantenere quanto acquisito da piccoli. Da adulti si circoscrivono tutta una serie di possibili problematiche, come l’alluce valgo, dolori alla schiena e alle ginocchia. Praticare il barefooting appena possibile rappresenta senz’altro un buon esercizio da seguire. Sconsigliato invece nel caso siate sofferenti di particolari patologie del piede come la fascite plantare, la tallonite o la spina calcaneare.
E’ molto utile associare alla ScalZeggiata, prima o dopo, alcuni esercizi di grounding: dal mondo della  bioenergetica, letteralmente significa “radicamento”, benefico per il sistema immunitario, la guarigione delle ferite, la prevenzione e il trattamento delle infiammazioni e delle malattie autoimmuni.
il Grounding ci suggerisce che dobbiamo interagire regolarmente con il nostro ambiente in modo fisico. I nostri piedi, in particolare, sono conosciuti per le loro capacità riflessive, il che significa che i nervi che avvolgono queste “appendici inferiori” corrispondono a tutti gli organi e le strutture principali del nostro corpo. Il Grounding, quindi, è l’abilità di sentire una connessione di tutto il corpo con la terra partendo proprio dai piedi.

Un’analisi pubblicata sul Journal of Inflammation Research nel 2010 dimostrò
che gli elettroni mobili generano un microambiente antiossidante intorno a una ferita che eviterebbe danni collaterali al tessuto sano e ridurrebbe la formazione della cosiddetta “risposta infiammatoria”.
I benefici sono dunque molteplici:
•    migliorare il sonno e normalizzare il ritmo notturno del cortisolo
•    ridurre il dolore
•    ridurre lo stress
•    eliminare le infiammazioni
•    cambia il sistema nervoso autonomo dall’attivazione simpatica a quella parasimpatico
•    aumentare la variabilità dell’indice cardiaco
•    accelerare la guarigione delle ferite
•    ridurre la viscosità del sangue
Ma gli esercizi di Grounding sono è utili anche nelle situazioni in cui:
•    si teme di non avere le capacità giuste per affrontare un problema
•    si teme di perdere il controllo
•    si fa fatica a lasciarsi andare

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: